Turismo, fallimenti e alibi: l’Elba tocca il fondo della crisi (clicca qui per leggere tutto)

See on Scoop.itGazzetta Elbana

Oggi, estate 2012, non c’è più neanche l’alibi delle compagnie di navigazione “ciniche e bare” che spolpano il turista: ci sono stati fino al 15 settembre 4 vettori diversi, oltre 80 corse al giorno, e i prezzi dei biglietti si sono calmierati da soli. Se si continuerà ad impostare il lavoro turistico su una stagione che dura 2 mesi, se non si farà niente per migliorare l’attuale qualità dei servizi che i nostri ospiti ricevono, se si continuerà ad imporre i cambi negli alberghi da sabato a sabato costringendo la gente a pagare di più, se non si capirà l’importanza del trasporto aereo concentrando tutti gli sforzi imprenditoriali e amministrativi per il potenziamento dello scalo della Pila, beh, allora forse riusciremo a fare anche peggio di così, isolandoci ulteriormente con una offerta turistica completamente fuori mercato. Previsioni per il 2013? Non ne facciamo. Ci basta sapere che saranno in tanti, a fine 2012, a chiudere mestamente i battenti. Purtroppo.

See on www.tenews.it

Annunci

Se non puoi inviarci un'email lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: