eco villaggio


ECONOMIA DEL TURISMO RESPONSABILE

Verrà realizzato a Poggio un Ufficio Turistico che faccia da Reception per l’Albergo Diffuso e Punto Informativo per tutte le attività. Al borgo è già riconosciuto il primato di paese più naturale del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Poggio e’ da sempre stato protagonista della vita naturalistica degli elbani e degli affezionati frequentatori dell’Elba. La sua acqua miracolosamente buona, le castagne dei suoi boschi e la tradizionale Castagnata di fine ottobre, i funghi, i suoi sentieri diretti al Monte Capanne, gli antichi orti lungo i fossi, i panorami e la proverbiale ospitalità dei suoi abitanti ne fanno l’indiscutibile cardine di ogni esperienza con la natura dell’isola.

RIQUALIFICAZIONE VERSO LA SOSTENIBILITA’

La sostenibilità viene spesso associata all’ambiente e alle energie alternative, in questo caso, la visione di Isola Etica – associazione promotrice del progetto – impone che la sostenibilità sia estesa a tutti gli altri aspetti della ricettività turistica. La parola “ricettività” lascia il posto ad un termine ed un concetto più vecchio ma più umano: “ospitalità”. Si vive a contatto con chi ci accoglie, il padrone di casa è “il” punto di riferimento e l’avventore da cliente si trasforma in ospite; in un paese albergo diffuso tutti i residenti e i proprietari sentono la piacevole responsabilità dell’oste.

Telemaco Signorini – Piazza del Pesce

ENERGIE RINNOVABILI

A cura del Pres. Provinciale dell’Istituto Nazionale di Bio Architettura Arch. Massimiliano Pardi:

  • Riorganizzazione e conversione dei consumi energetici del Borgo di Poggio attraverso un sistema impiantistico che integra diverse fonti rinnovabili, di cui le biomasse e le sorgenti attive 11 mesi l’anno sono le fonti primarie, sfruttando la morfologia e le caratteristiche storico-culturali del territorio isolano per coprire il fabbisogno energetico totale di illuminazione, condizionamento e riscaldamento degli ambienti e dell’acqua, richiesto dai residenti e dagli ospiti estivi, prevedendo un sistema integrato costituito da fotovoltaico, biomasse, idroelettrica e accumulo.

BIO ARCHITETTURA

Acura del Pres. Provinciale dell’Istituto Nazionale di Bio Architettura Arch. Massimiliano Pardi:

  • Ristrutturazione degli spazi destinati al progetto con interventi di Bio Architettura.

  • Spazi di condivisione

  • Progetto di tutela e valorizzazione dell’ambiente naturale ed antropico del borgo in una strategia finalizzata alla qualità, che contempla la salvaguardia della salute ed una oculata gestione delle risorse

Annunci

Se non puoi inviarci un'email lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...